domenica 20 ottobre 2013

Ci sono cose su cui sono abbastanza intollerante e intransigente, una di queste sono le MIE serie tv. Mie non perché le abbia fatte io (almeno!), mie perché le ho vissute in ogni singolo millilitro di sangue, perché le ho assaporate in ogni singola sfumatura, perché le ho criticate fino al midollo ma le ho amate sicuramente di più. 

[L'ARTICOLO NON CONTIENE SPOILER]


Ci sono alcuni esempi di lunga data (vedasi alla voce Mad Men), ci sono alcuni esempi recenti (Vikings). Perché io sono fermamente convinta che le cose buone ci siano sempre. I prodotti fatti come Dio comanda non spariscono solo perché sono attuali e non rientrano in quella cultura vintage che vuole sia un capolavoro solo tutto ciò che è stato prodotto almeno quarant'anni fa. No. C'è stato del buono allora e c'è del buono ora. Forse con una percentuale diversa, ma anche questo è tutto da accertare. 

Premessa che non so dove voglia andare a parare ma capitemi, qua non si sta scrivendo con tutti i giovedì al loro posto. Qua si sta scrivendo 10 minuti dopo aver visto il finale di Peaky Blinders. 


Peaky Who?! 

Miniserie composta da 6 puntate trasmessa sulla BBC 2 (maledetti inglesi un giorno mi seppellirete), Peaky Blinders è una perla. Una perla che però non può essere amata da tutti. Metto le mani avanti per almeno due ragioni 1) non sono una persona molto tollerante quando si parla di bellezza telefilmica 2) siete stati avvisati, quindi non potete darmi della scorbutica per una risposta acida preventiva. 

Perché Peaky Blinders può non piacere?

Sto cercando di sforzarmi, sul serio. Io ho difficoltà nel cercare di comprendere come si possa non amare con tutto il cuore cotanta bellezza ma ci proverò. Peaky è ambientata ai tempi della prima guerra mondiale, in una Birmingham distrutta, un dopoguerra che si fa sentire in ogni singolo frangente del telefilm. In tutto questo c'è la famiglia Shelby e lui, Tommy. Soprattutto Tommy, ma non solo Tommy. 

Quanto io ho riassunto in 2 righe nella serie viene argomentato in 6 puntate che per coloro che sono abituati a vedersi 34 telefilm a settimana sono una nullità ma magari per coloro che non sono abituati a questa atmosfera e a questi ritmi... qualche problematica può nascere. Il pilot di Peaky non è dei migliori, le puntate migliori vengono dopo. Tipo il finale. Tipo la terza puntata. E' una serie che o colpisce subito per l'ambientazione  e il ritmo oppure va a ficcarsi nel cassettino di "serie da vedere quando la mente è sgombra" ma in questo secondo caso si perderebbe una miniserie geniale. Capiamoci, la sottoscritta si è innamorata alla follia di Peaky Blinders dopo 10 minuti. Però se si arriva alla terza puntata senza esserne almeno affascinati, ecco, io qualche domanda me la farei. 

La maggior critica fatta a Peaky Blinders è che annoia. L'hanno detto persone a me molto vicine (ma pronte a ricredersi, vero?!), l'ho letto su Twitter (ok, non è che abbia tutta sta valenza la timeline di Twitter), l'ha detto anche qualche critico televisivo. Io qua, sul serio, non so argomentare. Il ritmo di Peaky è lento ma a me non ha mai annoiato. Neanche un nanosecondo. 

E' vero anche che una delle mie serie preferite di sempre è Mad Men (qual è la critica principale che è stata fatta a Mad Men?! Proprio lei, che il ritmo lento rischia di annoiare!). Sarà che a me piace proprio immergermi in punta di piedi nell'acqua cheta, che prima ti abbraccia e alla fine ti soffoca. Mi piace immergermi lentamente e poi sprofondare, senza alcun appiglio. 



Perché Peaky Blinders va visto?

Devo essere sincera, io non sono mai stata una grande amante dei period drama. Li ho iniziati a comprendere e amare veramente solo ultimamente (a parte il già citato Mad Men). Qua ci troviamo davanti, per la precisione, ad un gangster drama. Quindi forse per ammirare e amare profondamente la serie serve una giusta propensione, per lo meno bisogna essere predisposti al genere che implicitamente include una cadenza degli eventi ben prestabilita. Insomma, alla prima puntata non accade tutto subito e arrivederci e grazie. 

Peaky Blinders va visto per almeno 100 ragioni, io ne dirò solo 10. Il resto lo scoprirete passo passo o lo avete già scoperto:

1) Una fotografia magistrale. Non sono un'esperta di fotografia ma non ci vuole una gran cultura nel capire che la fotografia qui dentro ha un impatto geniale e basilare. Bellissima.

2) La regia. Ci sono dei piani sequenza in Peaky che sono incantevoli. Anche qui probabilmente non si chiameranno neanche così e sto usando un termine a caso ma quel che conta è il contenuto, no? Le inquadrature, le riprese, i momenti in cui la telecamera si ferma e ci sono solo i personaggi nella loro nuda fragilità sono qualcosa che non si dimenticherà presto e una delle principali motivazioni per cui Peaky Blinders mancherà alla follia. 

3) Il protagonista è Tommy Shelby interpretato da Cillian Murphy. Ecco. Devo aggiungere altro al nome Cillian, no vero? In realtà sarebbe la motivazione numero 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9 e pure 10 ma ogni tanto mi piace far finta di fare l'intellettuale. Comunque, oltre la battuta doverosa, l'interpretazione di Cillian è immensa. 

4) Fa un ruolo di merda, fa un ruolo per cui è impossibile non odiarlo in ogni singolo attimo, ma c'è anche un gran Sam Neill che ovviamente interpreta colui che non vede l'ora di ammirare Tom Shelby con una pallottola in fronte. 

5) La moglie del sempre amato Brodino (Brodino = Brody di Homeland al secolo Damian Lewis). Ammetto che non conoscevo Helen McCrory prima della sua interpretazione magistrale qua dentro, probabilmente l'ho anche vista altrove ma non c'ho mai fatto più di tanto caso. Zia Polly si ama, sempre. E' la verità, il ruolo femminile più bello in assoluto qui dentro. Zia Pol mancherà quanto Tommy Shelby e questo non è per niente un bene.


6) I cappelli dei Peaky Blinders. Perché chi non ha mai sognato di avere una lametta nel cappello così da sgozzare qualcuno in un nanosecondo?

7) L'attenzione maniacale per i particolari. Caratteristica delle serie inglesi in generale ma qui viene estremizzata. Nulla in PB viene lasciato al caso. Ogni singolo fotogramma è curato alla perfezione, è li per un preciso motivo. Vi è una attenzione ai particolari che più volte fa saltare sulla sedia, adorando tutto questo. 

8) Il finale. Ci troviamo davanti ad un finale "aperto" ma forse neanche tanto. Per lo meno io ho una idea abbastanza decisa su come sia finito. Si spera in una seconda stagione al più presto che qua, siamo sempre alle solite. Vengono rinnovati i telefilm demenziali e quelli belli, di un bello assoluto, latitano sempre. 

9) E' una serie inglese. Si porta con sé tutte le caratteristiche di una serie inglese. E non può che essere un grande pregio. 

10) La musica di Peaky Blinders è questa: http://www.entertainmentoutlook.com/2013/10/06/peaky-blinders-soundtrack-series-1/ sì c'è praticamente Nick Cave ovunque e c'è anche un frangente di puntata con Nick Cave - Tom Waits (con Time) e ancora Nick Cave e soci con "Bring it on". Non devo aggiungere nient'altro, vero? 


Qua, io e il condominio siamo già in seduta spiritica invocando al più presto la seconda stagione. Voi, non so. Fatemi sapere ma... attenzione ad essere delicati nel caso non vi sia piaciuta, potrei non rispondere della mia linguaccia biforcuta. 



In questo post si parla di: , , , , , , , , , , , ,

37 commenti:

  1. A caldo?!?Ho visto il finale ieri con i subs inglesi e oggi con quelli ita..Inutile dire ke condivido in pieno il post sillaba x sillaba..In PB ogni minima cosa è studiata e a mio avviso quella "lentezza"di cui più di qualcuno si è lamentato è voluta e essenziale xfar entrare lo spettatore nell atmosfera di quella Birmingham post prima GM..Per questo non si può negare la bellezza di quella scena iniziale in cui Tommy Shelby attraversa a cavallo la sua città quasi sospesa nel grigiore ke fin da subito ci viene presentato come il suo elemento caratterizzante.Azzeccatissime come dici tu le scene dei lunghi e profondi piani sequenza..e la caraterizzazione di ogni singolo xsonaggio magistralmente portato alla vita dai diversi attori..E la prima cosa ke colpisce e sorprende è anke l abbinamento di una tale colonna sonora per un drama ambientato nel passato..In PB tutto è magistralmente concepito a servizio della storia ke si racconta..così regia,fotografia,musica e prove attoriali si fondono in un mix dall indiscutibile fascino..bisognerebbe scrivere una recensione xogni singolo episodio xtratteggiare al meglio la bellezza di certe sequenze o di certi dialoghi o di singole scene dove a guidare lo spettatore è la musica ke diventa parte integrante delle immagini!!Insomma PB è un altra perla british di cui ci si augura ci sia presto un sekonda stg perkè qui ci sn già molti sedotti ke non ci stanno a venir abbandonati così presto!!;))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo sai che mi trovi perfettamente d'accordo. Soprattutto per Cillian, magistrale. Mi mancherà un sacchissimo Peaky ma potremo fangirlare insieme :) In attesa di una seconda stagione. CHE CI SARA'. Vero che ci sarà?!?!

      Elimina
    2. Darlin..io spero vivamente che ci sia una seconda stg..anke perchè ho letto diversi articoli,tra cui anke una recensione sul Guardian,ke osannavano la serie e le interpretazioni dei protagonisti..qdi ci spero..anke xkè gli ascolti sono stati più ke buoni!!!Riguardo al fatto ke molti la considerino la versione british di BoardWalk Empire..diciamo ke coprono lo stesso periodo temporale..ma ci sn delle differenze...entrambi sono dei buoni prodotti ma in PB ci sn degli elementi di novità e innovazione del genere tali da,a mio modestissimo parere, farlo vivere e splendere di luce propria senza dover ricorrere necessariamente a paragoni con la serie USA.

      PS:per fangirlare io sono sempre pronta lo sai bene ormai no?!? ;)))

      Elimina
    3. Io BE lo devo ancora vedere v.v sì lo so è fra i recuperi prossimi i promise! XD Intanto mi tengo Peaky e lo coccolo fino alla prossima stagione *-* La conferma è arrivata quindi it's official no?!

      Elimina
  2. Ripasso di qui nel fine settimana, quando spero di aver visto questa tanto esaltata serie :)!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rieccomi! Amata alla follia pure, alcune scene mi hanno spezzato la mandibola per la loro bellezza!
      Ne ho parlato più approfonditamente da me, ma condivido ogni tua parola!
      E ora, che si apra lo champagne: seconda stagione in arrivo!

      Elimina
  3. Ecco, io sono uno di quelli a cui ha annoiato, mi sono fermato dopo venti minuti del secondo episodio - e io mi guardo pacchi di roba giapponese lentissima e atmosferica, ma oh, Pinky Blinders proprio zero.

    Cillian Murphy magistrale, poi con quella voce lì potrebbe davvero fare quello che vuole, ma, boh, non riesco in alcuna maniera a non vederla come un fratellino minore di Boardwalk Empire, che adoro, e quindi come una cosa in fondo già fatta, già vista (non che BE sia originale, per carità, ma in tv perlomeno è qualcosa di nuovo e potente)...

    Ma ho ancora tutto nell'hd, magari prima o poi la riprendo eh... :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ti rispondo bene solo perché sei stato educatissimo XD Scherzo, l'avrei fatto comunque. Non so, penso che è proprio una specie di predisposizione e come giustamente dici tu ci sono cose che pur essendo lente e "un pacco" si proseguono amandole alla follia altre che pesano. Cillian ha fatto una prova sublime <3 Dall'interpretazione a TUTTO. E quanto hai ragione. Quella voce *.*

      Elimina
  4. bellissimo articolo!!concordo con tutto quello che hai scritto ma toglimi una grande curiosità,come credi che inizierà la seconda serie ambientata nel 1922?Credi che Grace sarà morta?.So che per questa seconda serie hanno dato gia il ok Cillian Murphy (aleluya)e Sam Neill.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Anonimo, ma non ti firmi che sono curiosa?! *-* Io penso che Grace non sia morta, però alla luce del fatto che hanno confermato Sam Neill, qualche dubbio legittimo mi viene. Quasi quasi la vorrei morta a livello di trama. Assisteremo alla disperazione di Cillian e sarà la volta buona che il cuoricino non sarà più in grado di reggere *-*

      Elimina
  5. Era già nella lista delle cose da vedere assolutamente... dopo questo post corro a iniziarla, non posso attendere oltre!

    RispondiElimina
  6. Ciao! Sono così contenta di aver trovato fan italiani di Peaky Blinders!
    Sono d'accordissimo con te. Ho amato TUTTO di questa serie (spero che arrivi in Italia, perché non posso sopportare di vedere certe serie arrivare da noi e altre essere ignorate!) essendo un inguaribile romantica che però non ama le cose sdolcinate, ovviamente spero di ritrovare Grace nella seconda stagione (Annabelle Wallis è stata bravissima a mio parere). Credo che se vivesse ci sarebbe una bella trama da sviluppare - e poi voglio vederla in altre scene con Zia Pol!
    Beh, che dire? Ora sappiamo che la seconda stagione arriverà, ma siamo all'oscuro della trama...incrociamo le dita!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao! so che ti sembrerò strana ma no vorrei che questa serie arrivasse in Italia,vorrei che fossi per cosi dire una serie di "nicchia" ,mi dispiacerebbe tanto che diventassi famosa con un sacco de fans club, con le ragazzine impazzite per i protagonisti,magliette con i personaggi e vestiti inspirati ai Peaky Blinders un po come sta succedendo in UK,confesso che vorrei rimanessi per noi che abbiamo la passione per i buoni film e telefilm e che li guardiamo in lingua originale(come privarsi della meravigliosa voce di Cilliam Marphy?).Mi dimenticavo di dire che sono il anonimo di qualche messaggio fa,diciamo che mi chiamo Solal e chiedo scuse per tutti gli errori ortografici già che non sono italiana.

      Elimina
    2. Ciao ragazze! Benvenutissime! Tranquilla, scrivi meglio tu in italiano che tantissimi italiani (me compresa ogni tanto, ogni tanto invece m'impegno :)). Riguardo al merchandising Peaky non potresti trovarmi più d'accordo. Io sono un pochino hipster inside, dalla musica alle serie tv e sono molto molto gelosa delle serie tv. Chissà perché quando Homeland ha iniziato ad essere visto ed è piaciuto a cani e porci è diventato 'na merda (terza stagione secondo me inguardabile!)

      Rispondendo al primo messaggio, invece, dopo una prima fase: massssiii Grace ci sarà, inizio a sospettare che l'intento è proprio quello che non ci sia. Se ci pensiamo sarebbe molto più drammatico un inizio senza. La cosa importante però è la qualità. Che Grace ci sia o meno la cosa fondamentale è il livello, mantenere una trama con le palle. Zia Pol mi manca un sacco *-*

      Elimina
  7. Ho appena finito di vedere la seconda puntata...che serie ragazzi! :) Stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Ciao! Ti aspetto qui quando hai finito per commentare il finale, allora :)

      Elimina
  8. vorrei sapere qual'è stato per voi la scena più bella e quella più brutta.Per me ci sono state diverse veramente belle ,basta vedere quei incredibili abbinamenti musica-drama(Time di Tom Waits come sottofondo a una scena fortissima),ma permè sendo una inguaribile romantica la scena più bella è quella della ultima puntata dove Tom tratta di convincere Grace di rimanere con lui,invece la più brutta è quella sempre nella ultima puntata quando le due bande nemiche si devono battere e irrompe la sorella di Tom con il passeggino,mi sembra forzata e finta e di un falso perbenismo che non centra con la serie.E a voi?Solal

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Concordo ancora una volta :) la musica in Peaky è stata importantissima. Senza ombra di dubbio. Io ho amato le scene di "desolazione". Dove lui ricorda la guerra, quando si siede distrutto con un bicchiere in mano ad ascoltare Grace, quando salva il bambino della macchina che esplode. Però anche se dalle mie parole non sembra, oltre un fantastico Cillian un applauso va anche al resto della troupe. Hanno confezionato una serie tv con i fiocchi e quando si è su questi livelli, beh, non può essere solo merito del singolo.

      Elimina
  9. voglio la seconda stagione.. ORA SUBITO!!!!! ç_ò c'è chi muore dietro a doc who. io muoio dietro ai peaky blinders..no ok muoro dietro a tommy. ma dettagli, è veramente fatto benissimo con quel gusto per le inquadrature (ho adorato la scena dove ada corre per la città con l'abito da sposa *^* mi sono emozionata!) ma poi mi ha ricordato vagamente un altra serie che adoro ovvero " son's of anarchy". per il discorso delle gang e del legamen famigliare. in sintesi una chicca! VOGLIO LA SECONDA STAGIONE SUBITO!

    RispondiElimina
  10. Oddio è passata una vita da quando ho visto anche io l'ultima di PB ma leggere il tuo articolo è stato un tuffo al cuore *_* Probabilmente è stato il miglior telefilm del 2013, bello bello bello...l'ho amato dal secondo episodio!

    "“Andrete a cercarla?”

    “Appartiene al passato. Il passato non mi riguarda… e non mi interessa neanche il futuro, direi.”

    “Cos’è che vi interessa, Tommy?”

    ”Quel solo minuto. Il minuto del soldato. In una battaglia è tutto ciò che hai, un minuto di tutto… tutto insieme. Ogni cosa prima di esso è niente, ogni cosa dopo… niente. Niente in confronto a quell’unico minuto.”" [...dalla 1x06] *.*

    RispondiElimina
  11. @Martina: Awwww Martina che citazione meravigliosa! Concordo con quanto hai detto! E' stata una serie tv magnifica che ha saputo far innamorare di sé in pochissime puntate!

    RispondiElimina
  12. Premesso che ho trovato per puro caso il tuo blog in cerca di qualche recensione telefilmica interessante per ammazzare le vacanze natalizie, io che di serie tv ne divorno a quintalate....E dopo esser stata convinta pienamente ad intraprendere questo viaggio con i peaky blinders ( e con Cillian in particolare che io adoravo già da tempo)ora sono disperataaaaaaaaaaaaaa!!!!!!!!!!! E' un capolavoro! Credo che neppure 232938 puntate mi avrebbero consolato! Aspettiamoci di tutto da questa 2 stagione....MA (SPOILER SPOILER) VOGLIO CHE GRACE RIMANGA!

    RispondiElimina
  13. @Melissa: Ciao Melissa! Sono contenta che mi hai trovata per puro caso! :) Speriamo che la seconda stagione sia all'altezza della prima.... Non potrei sopportare una delusione da Peaky! E' piacevole vedere che un prodotto così di nicchia sia piaciuto a molta gente. Potere telefilmico ^_^

    RispondiElimina
  14. A pari merito con Utopia (se non l'hai vista non puoi perdertela) credo sia la miglior serie 2013! ragazzi gli inglesi quando fanno le cose, le fanno bene! *-*

    RispondiElimina
  15. @Melissa: non me la sono persa Utopia: http://lenostredifesesfidanolafollia.blogspot.it/2013/03/le-tre-serie-imperdibili-dinizio-2013.html non avrei mai potuto! :)

    RispondiElimina
  16. Arrivo parecchio tardi perchè questa serie non l'ho ancora iniziata. La inizierò stasera, a dir la verità.
    Mi intriga molto, sia per Cillian Murphy che adoro, e sia perchè non vedo l'ora di vedere Tom Hardy nella seconda stagione.
    Ammetto che sono carico di aspettative perchè ho letto le tue bellissime parole su Mad Men (la mia serie preferita) che condivido in toto, e quindi mi aspetto e spero che sia "di quella qualità", per intenderci.
    Ciao!

    RispondiElimina
  17. Ciao Don e grazie per il commento! Attendo di sapere se ti è piaciuta la prima stagione di Peaky allora!

    RispondiElimina
  18. Ho finito, contemporaneamente, la prima stagione di Peaky Blinders e la prima stagione di True Detective.
    Anche se non stiamo parlando della seconda, che è comunque superiore, Peaky Blinders ha un potenziale incredibile ed è iniziata sicuramente col piede giusto. Bellissima, una prima stagione davvero fantastica che ci lascia in attesa col fiato sospeso fino alla seconda.
    Lenta? Noiosa? Le stesse critiche che si muovono anche alla stessa True Detective, piuttosto che a Mad Men. Sinceramente non capisco... non è questione di lentezza, è questione di un diverso stile narrativo. E' un difetto? Chi lo sa, per me sicuramente no.

    Ora, grazie ai tuoi "consigli", sto guardando anche The Americans (bellissima) e poi inizierò Utopia.

    Beh, grazie a chi queste serie le inventa, ma un grazie anche a chi, come te, contribuisce a farle conoscere.

    RispondiElimina
  19. Ouh grazie, poi mi imbarazzo e divento come Peggy quando le fanno i complimenti. La Peggy imbarazzata delle prime stagioni, of course. Di True Detective ho parlato genericamente nel nuovo post e non posso far altro che concordare. Magnifica, il gioiellino di questo inizio anno.

    Son contenta di consigliare qualcosa che viene apprezzato e mi fa altrettanto piacere poi discuterne! Utopia è un viaggio senza respiro, totalmente in apnea! Attendo un commento anche su quella, allora, ci conto ^_^

    The Americans *-*

    RispondiElimina
  20. Ho appena finito la 2° stagione di Peaky Blinders... e che dire? Sono pienamente d'accordo con tutto quello che hai scritto!! Serie tv geniale, raccontata da dio, il contesto "d'epoca" è bellissimo! Gli interpreti sono tutti dei veri "mostri" (in senso buono ovviamente), Cillian dà un'interpretazione davvero magistrale, riesce a essere dolce e inquietante allo stesso tempo! O__O
    Ma sono tutti tutti davvero bravi (adoro Tom Hardy nel ruolo di Alfie Solomons nella 2° stagione)!
    Che altro? A me mi ha rapita appena ho sentito i White Stripes di sottofondo (sto usando un termine sbagliato dato che la colonna sonora non fa assolutamente da sottofondo, ma, anzi, è parte integrante di ogni singola scena!!) E poi appena ho sentito gli Arctic Monkeys... bè.. volevo piangere sinceramente!!!! Amo alla follia!!
    Ora attendo la 3° stagione.. spero davvero che la faranno!!! :)

    RispondiElimina
  21. La tua recensione è stata apprezzata e riproposta parzialmente qui >

    http://utentinetflixitalia.blogspot.it/2015/10/peaky-blinders-la-recensione.html

    Linkata a norma di legge :) Grazie

    RispondiElimina
  22. Io mi sono innamorato di questa serie dopo circa 10 minuti, con il dialogo tra Tommy e Freddy al pub.
    Freddy: "Quante probabilità ci sono che un comunista e un allibratore siano sulla stessa lista?
    Thomas: "Be', diciamo che tutti e due danno false speranze ai poveri. L'unica differenza tra me e te, Freddy, è che qualche volta i cavalli hanno una chance di vincere."

    RispondiElimina
  23. Wow!! Mad Men e Peaky Blinders... Mi sa che abbiamo gli stessi gusti in fatto di telefilm... e anche se mi sento in colpa a lasciarle andare e "tradirle " così, senza cuore, mi piacerebbe avere un tuo consiglio su una prossima serie da vedere

    RispondiElimina
  24. visto la prima serie e quasi tutta la seconda (mancano 2 episodi), resto ovviamente in attesa della terza.
    Che dire: grandissima serie, in effetti la prima puntata è fin troppo lenta, ma poi le cose si aggiustano perfettamente. Mi avete incuriosito con BoardWalk Empire che nemmeno consocevo di nome, lo guarderò sicuramente... unica nota stonata di PB: non raggiunge il livello di perfezione di Breaking BAD e Better Call Saul, diciamo però che la medaglia di bronzo se la merita :D saluti,
    Alexlfo

    RispondiElimina
  25. ho amato il dottor White di fringe , ho adorato walter White e jesse di breaking bad e mi sono letteralmente emozionato per le imprese di ragnar Lothbrok in Vikings...ho finalmente avuto la fortuna di poter ammirare il fantastico Tommy Shelby. probabilmente colui che ha appena surclassato nel mio cuore tutti coloro che ho menzionato sopra. così , in un attimo , ha fatto piazza pulita nel cassetto dei miei eroi.
    sto finendo di vedere la seconda stagione di PB proprio in questi giorni , non ho nemmeno il bisogno di centellinarla , in quanto ho gia pronta la terza qui vicino a me , e inoltre ho letto fresca la notizia dei produttori , di aggiungere altre due stagioni.
    sono decisamente contento di aver letto questo post , mentre cercavo informazioni di ogni tipo su questa fantastica serie.
    premetto , che sono un amante alla follia dell'english style , dei gangster , dei cappelli e del whisky; quindi diciamo che ho una certa propenzione naturale ad amare storie di questo tipo , ma PB ha di gran lunga superato ogni mia aspettativa.
    per quanto mi sia sforzato di trovare qualcosa che possa far odiare questa serie , sono giunto alla conclusione , che probabilmente l'unico motivo valido potrebbe essere odiare in generale le gangster drama e tutto ciò che gli assomiglia
    ma a meno che una persona non sia cosi prevenuta , non credo ci sia possibilità di giudicare qquesta serie in maniera negativa.
    per quanto concerne la lentezza del ritmo , come ho potuto leggere anche da parte di altri , PB ne fa quasi un suo punto di forza , in quanto aiuta lo spattatore a gustarsi e immergersi in ogni minimo particolare ( per altro particolari curati quasi in maniera maniacale ) di questa serie eccezionale.
    quindi ne approfitto per fare un saluto a tutti coloro che hanno e che amano questa serie , e faccio i miei complimenti a chi ha scritto il post.

    RispondiElimina
  26. Salve a tutti! Ho appena visto la prima puntata della terza serie di PB e.....sono ancora qui, ferma, estasiata.... Che faccio, guardo anche la seconda....��?

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email