sabato 6 aprile 2013

In realtà volevo parlarvi del mio amore scettico (iniziale) e spassionato (alla fine) per "In The Flesh" ma ieri sono inciampata nel pilot di "Hannibal" e sono ancora un pochino stordita da questa ora scarsa (43/44 minuti) di pura inutilità o meglio pura noia. Quando si toccano i capolavori è meglio lasciar perdere o andarci con i piedi di piombo ma rovinare grandi classici sembra essere la moda del momento. 


IL MIO COMMENTO SU HANNIBAL (SERIE TV) NON CONTIENE SPOILER
(O ALMENO CREDO)


Andiamo per ordine. La storia di Hannibal Lecter la conosciamo tutti, almeno in modo generale. Non sono una fanatica del genere (anzi!), non ho letto i libri di Thomas Harris ma mi sono inquietata e terrorizzata per la stupenda interpretazione di Anthony Hopkins. Quando uscì "Il silenzio degli innocenti" ero una bambina ma mio padre era particolarmente fissato nel farmi crescere grazie a tutti i film più terrorizzanti mai creati, quindi "Il silenzio degli innocenti" è stato un must. Successivamente ho completato la storia con "Hannibal" e "Red Dragon", giusto per non farmi mancare niente. Non ho di certo una gran cultura del genere ma io sono profondamente convinta che una storia telefilmica debba convincere o meno indipendentemente dalla conoscenza di base. Coloro che sono fanatici del genere potranno scrutare e capire tutte le più sottili sfumature ma una storia deve saper convincere indipendentemente dalla base di partenza. Per farla breve: "bisogna fare in modo che la storia venga capita (e possibilmente apprezzata) da tutti, indipendentemente dal livello di conoscenza da cui si parte". 




La serie tv Hannibal non convince (o almeno, non ha convinto me). Di base vige la noia. I due protagonisti che dovrebbero fare scintille psicologiche a go go in realtà sprizzano una personalità paragonabile a quello di un zerbino nuovo. Quindi la noia accompagnata ad un attore, quale Dancy, secondo me sbagliato in questo ruolo aveva già decretato la fine inesorabile del pilot nel cestino dopo 3 minuti scarsi di visione. Sono prevenuta? No, direi di no. Nei primi minuti c'è la presentazione del personaggio di Will Graham, di cui non voglio fare troppi spoiler, ma dovrebbe aver l'obbligo di catturare l'attenzione del telespettatore invece la prima reazione spontanea è "Ma questo ci è o ci fa?". Vi prego, non tirate in ballo la questione della sindrome di Asperger come motivazione per la sua incapacità di catturare la scena. No. 


La serie inizia con un effetto (scusate, non conosco i nomi tecnici) imbarazzante in stile slow motion all'indietro che lascia alquanto interdetti. Non provoca nessuna reazione positiva ma anzi. Sembra quasi un Dexter riuscito particolarmente male. Probabilmente questo effetto utilizzato in un altro contesto sarebbe positivo ma in Hannibal proprio non c'ho trovato un senso. Will Graham è la monotonia in persona. Per carità, conosco ben poco la carriera di Hugh Dancy e non vorrei dare un giudizio approssimativo sul suo modo di recitare. Semplicemente il suo ruolo in Hannibal non convince (o meglio non convince me). Dancy, caro, fammi rivedere sul piccolo schermo quella dea di tua moglie che è meglio (Hugh Dancy è sposato con l'attrice di Homeland Claire Danes, per chi non lo sapesse). 


Il pilot, come già detto, avrebbe meritato il cestino dopo tre minuti ma si prosegue giusto per vedere sto benedetto Hannibal Lecter. Su Twitter ho letto di gente che è saltata in là avanti nei minuti proprio per arrivare a Lecter interpretato da Mads Dittman Mikkelsen, attore danese di cui anche qui alzo quasi bandiera bianca. Ho visto pochissimi film di cui non mi ricordo granché (andiamo bene!). Certamente l'attore ha del potenziale e si vede che ha una certa "maestria" della scena. Il problema è Hannibal Lecter. Il problema è interpretare uno dei personaggi più conosciuti dell'intera storia del cinema. Il problema è che nella mente si ha Anthony Hopkins e quel suo sguardo in grado di terrorizzare in meno di un nanosecondo netto. Ci vuole talento, capacità, carisma (citazione da The Following). Ci vuole una interpretazione superlativa, superba, cosa che assolutamente non c'è stata.





Potenzialmente sulla carta può sembrare un pilot riuscito ma a mio avviso assolutamente non lo è. Può un thriller essere noioso? Può un thriller-horror essere l'inno della lentezza? Possono due personaggi fondamentali di una serie tv non convincere? Possono i dialoghi avere la verve, l'estro, la curiosità e incidenza di una formica morente? 

E' curioso il fatto che a quanto pare questo pilot non è piaciuto solo a me e a qualcun'altra splendida creatura del condominio di Twitter. Seguire ,   e  (a cui però Hannibal è piaciuto) per capire meglio la citazione del condominio. 

I pareri emersi su Hannibal, in generale, hanno rasentato l'entusiasmo puro. Non capisco. Probabilmente penso di aver vissuto un'influenza al contrario, o di essere ancora troppo  profondamente legata ad Anthony Hopkins ed Edward Norton. Sta di fatto che questo pilot mi ha fatto (quasi) apprezzare Bates Motel che per lo meno ha un'atmosfera più appropriata, sinistra, angosciante di Hannibal. E io sono ancora tutt'ora molto perplessa su Bates Motel, quindi è tutto dire. Può una delle icone del thriller - horror mondiale non creare quella tensione, quella suspense in grado di suscitare le classiche emozioni di paura e angoscia? Assolutamente no. Dopo la visione di Hannibal ho avuto sonni tranquilli e questo non dovrebbe essere possibile. 


In questo post si parla di: , , , , , ,

39 commenti:

  1. Oh, che peccato non ti sia piaciuto!! :( Io non ho ancora visto il pilot, anche se vorrei farlo presto: ho amato moltissimo "Il silenzio degli innocenti" (libro e film), quindi riponevo/ripongo grandi speranze a proposito di questa serie... chissà! :D

    RispondiElimina
  2. Uh probabilmente sono una mosca bianca. Si contano sulle dita di una mano quelli a cui non è piaciuto! Fammi sapere comunque eh, che sono curiosa *-*

    RispondiElimina
  3. Mi piace quando sei cattiva.
    Comunque, gli americani sono sempre troppo spocchiosi e pieni di sé e prendono tutto troppo alla leggera puntando sulla massa "superficiale" alimentandola piuttosto che migliorarsi e migliorarci.
    Eppure, abbiamo visto tutti che per quanto meno eguagliare il Joker di Nicholson ci sono voluti Nolan e Ledger. Perché prendere il Lecter di Hopkins così alla laggera? Non mi sta bene questa cosa.
    Long live the Queen!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io sono sempre cattiva solo che ogni tanto mi contengo :) Detto questo non so, probabilmente gli americani fanno tutto troppo facile. Su questo hai ragione. Io credo che il problema sia proprio confrontarsi con un personaggio così conosciuto come Lecter che viene ovviamente ricordato con il volto di Hopkins. Non so. Io proprio non li ho sopportati i due attori nei rispettivi ruoli, sono scialbi, banali, incolori.

      Elimina
    2. Inoltre, gli attori odierni sono tutti belli e fighi, mentre i personaggi non sempre possono esserlo.

      Elimina
    3. Sento una punta di invidia nell'aria! :PPPP

      Elimina
    4. No, non voglio mica essere brutto.

      Elimina
    5. Orgogliosa residente del condominio non posso far altro che concordare su tutti i punti! Anzi, aggiungerei anche che vorrei vedere Anthony Hopkins entrare a sorpresa in un episodio e grigliarseli tutti con una salsa al Chianti.

      @ancheicialtroni (perché non so se mi riconosci con questo altro nick :-P)

      Elimina
    6. Ciao cara, ti avevo riconosciuto ihihih :)Concordiamo spesso io e te ormai è roba certa :P Attendiamo il prossimo pilot qualunque per procedere nella distruzione o esaltazione ^_^

      Elimina
  4. Si in effetti come dici tu c'entra poco o nulla con i film e il clima che si respira lì. E questo paragone fa uscire il telefilm a pezzi. Però conta che è un telefilm e deve giostrarsi l'horror e la suspance tipica di un thriller in diverse puntate e non concentrate in poche ore come nel film.

    Boh come scrivevo sul blog ad un altro commento di solito a me le serie lente piacciono, ovvio non lente per sempre XD
    Vedremo con i prossimi episodi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il problema mio credo sia proprio quello. Sono legata al film e mi aspetto la stessa tensione. Ma Dancy... leggo commenti entusiasti. No ma ... io penso di aver visto un'altra puntata v.v XD

      Elimina
  5. Mia cara Violet...per prima cosa , e sembrano parole di circostanza , ma credi non lo sono proprio dato il mio carattere, grazie infinite per la tua sorprendente iscrizione al mio blog...
    Volevo ricambiare , ma non trovo i followers.Come posso seguirti?
    Anche perchè dopo aver scorso e letto qualche tuo post, il perderti sarebbe follia.
    Tanto salverò il tuo blog tra i favoriti, ma essendomi tolta sia da facebook che da twitter non so dove contraccambiarti...
    Non seguo mai le varie serie televisive e non capisco perchè, forse perchè il tubo catodico mi imprime un che di soporifero, ma la figura di Hannibal Lecter , interpretato da quel mostro sacro di Anthony Hopkins è indimenticabile..
    Indubbiamente un thriller che annoia e non crea tensione , non ha motivo di esistere!!!
    A presto amica bella..un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh che carina! Effettivamente dovrei sistemare un po' sto spazio che mancano diverse cose, una su tutte il Friend Connect, intanto comunque puoi prendere il link del blog e dalla tua Home di Blogger fare "Aggiungi ad Elenco Lettura" ed il gioco è fatto ^_^

      Grazie per i complimenti, anche se non guardi serie tv (rimedia rimedia subiiiiito!) spero potrai trovare cose interessanti da leggere qui!

      A presto ^_^ E grazie di questo commento così carino

      Elimina
  6. Adoro le recensioni spietate: sia farle che leggerle! Da oggi hai una lettrice in più! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ehila ciao Valentina, grazie! Pure tu ^_^ Leggere qualcosa di buono è sempre un piacere. A presto.

      Elimina
  7. i primi minuti dell'episodio pilota non sono nemmeno tanto male.
    poi quanto appare questo nuovo hannibal è vero: è la noia totale.
    tutto il contrario della tensione di anthony hopkins nel silenzio degli innocenti, per me il solo e unico cannibal lecter (nemmeno lo stesso hopkins è più riuscito a replicarlo).
    e occhio, perché la seconda puntata è persino peggio! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Occielo che brutta notizia mi hai dato, seriamente?! Pure peggio?... Avevo una mezza idea di vedere almeno la seconda, invece! Nessun rimorso. Nessun senso di colpa. Sono contenta di questo tuo parere... Iniziavo a sospettare che non fosse piaciuto solo a me XD

      Elimina
  8. Cavoli, mi sono persa l'esordio di Hannibal!!
    Stasera o domani recupero, ma se già tutti dite che è una noia mortale forse faccio bene ad evitare e rimanere sui lidi del pregevole Bates Motel!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda ho iniziato la seconda puntata ed è seriamente peggio della prima. Hanno riuscito nell'impossibile, renderlo ancora più noioso. Bates Motel è fatto molto meglio seppur a me personalmente non ha convinto neanche lui, devo dirlo.

      Elimina
  9. non è proprio il mio genere dunque non l'ho visto ma terrò a mente la tua recensione per le scelte di serie future :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah no, questa non merita proprio! ^_^

      Elimina
  10. sto ancora valutando se mi piace oppure no, forse deve ingranare, come Sherlock ed Elementary, visto il primo rifiutavo l'idea di vderene la versione americana, invece dopo qualche puntata mi ha convinto, aspetterò di vederne ancora un paio poi mi ritirerò per deliberare ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :) Io delibero troppo alla svelta ma ne ho troppe da vedere XD Bisogna smaltire velocemente!

      Elimina
  11. Una visione troppo negativa su una serie che ha a disposizione solo 3 episodi ( troppo poco per giudicare ) sia a livello positivo che a livello negativo. A me non dispiace a fatto e se devo essere sincero la stragrande maggioranza dei forum ( stranieri e non ) ne parlano bene, ne parlano come una delle serie migliori del 2013.
    Concordo sul fatto che a volte è lento, ma passa, ci si passa su, non è nulla di grave, la regia non è di uno qualunque ma di David Slade (Eclipse e 30 Giorni Di Buio) e la scelta di Dancy e Mikkelsen per ora è ok : il primo è spettacolare soprattutto quando immagina di essesere il serial killer...il secondo interpreta un personaggio difficile cioè Hannibal. Gelido, sadico, cinico, diabolicamente intelligente, senza emozioni, dal passato oscuro...queste sono alcune delle caratteristiche di Hannibal e Mikkelsen per ora è abbastanza fedele all'originale...mette brividi e ansia solo a guardarlo!!! Non bisogna bestemmiare ma per ora ( e n lo dico certo io ) la scelta di questo cast è giusta.
    Concludo che abbiamo visto si e no il 20 % di questo telefilm che ad ora promette bene, poco per dare un giudizio definitivo a 360 gradi, ma ci sono gli elementi per aspettarsi un prodotto decente degno della saga di Hannibal .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dunque, io penso che per giudicare una serie non bisogna aspettare la fine (troppo facile così e soprattutto troppa perdita di tempo). Alla fine si può fare un bilancio di ciò che la serie è stata ma il pilot è essenziale. Sul fatto che il mio giudizio sia troppo negativo basandomi solo su una puntata probabilmente è vero ma ripeto io penso che un telefilm debba convincere subito altrimenti passa alla zona "da recuperare" infine "da cestinare". Solitamente a meno che mi faccia proprio schifo totale do alla serie 3 puntate, dopo di quelle decido.

      Riguardo a chi ha fatto cosa, l'importanza degli attori, del regista, di tutta la compagnia bella senza offesa ma non m'interessa. Un telefilm deve convincere indipendentemente da chi l'ha fatto, se sia il regista X oppure un perfetto sconosciuto. Un prodotto deve piacere indipendentemente da chi l'ha fatto solo allora magari viene la curiosità di indagare diversi aspetti. Non mi piace essere influenzata dal fatto che "Ah l'ha fatto lui quindi per forza deve piacermi" assolutamente no. Uguale discorso su forum/siti etc... Sono stata la prima a scrivere che a molti era piaciuto ma io ho sempre una mia opinione. Fortunatamente mi hanno dotata di cervello pensante quindi mi piace giudicare da me, indipendentemente da ciò che dicono gli altri. A questo proposito avrei molto altro da aggiungere ma non i sembra la sede adatta XD

      Elimina
  12. Non è che se un film lo gira Spielberg è obbligatoriamente bello...era solo per precisare che comunque non lo gira di certo il dilettante di strada che fino a ieri girava filmati con il suo s2 XD.
    Detto questo aggiungo che il mondo è bello perchè è vario...è bello che non siamo tutti uguali ed è bello vedere, ascoltare opinioni diverse che vanno comunque rispettate.
    Concordo che il pilot è importante e se 300 ne parlano bene e 2 ne parlano male un motivo c è( che non si dica che sono 300 senza cervello e cose simili anche perchè era una battuta...ovviamente ^^ ).
    Gli elementi per avere una serie di successo ci sono...è fatto bene...x ora...scorre...anche se la pesantezza c è ogni tanto c è...ma è anche vero che di fronte hai Hannibal mica Ace Ventura ! Parliamo di Hannibal : psicologia, dialogo con lo spettatore (indiretto...ma c è), descrizione dei personaggi con tanto di omicidi e serial killer...il tutto è una preparazione al boom finale. Credo sia abbastanza complicato trasformare, riadattare un film o una serie di film (saga) a telefilm : nel film hai tutto concentrato in un paio di ore, nel telefilm no...è tutto diverso, nel film hai un certo Antony Hopkins e ciò è tanta roba (motivo, pregiuzio che non farà mai apprezzare il telefilm a molti)...ma da qui a dire che è da cestinare ce ne passa perchè non è cosi.
    Rispetto la tua opinione anche se non la condivido.
    Sia chiaro : non sto idolatrando questa serie, la mia serie tv su serial killer preferita resta DEXTER e dubito fortemente che ci sarà un giorno una serie superiore :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E su Dexter siamo tutti convinti :) Gustiamoci fra poco l'ottava stagione :P

      Elimina
  13. lo sto seguendo e mi piace ;)

    RispondiElimina
  14. Stessa impressione, più o meno. Però devo dire, che andando avanti con le puntate, le storie dei vari assassini (e conseguenti modus operandi) non sono male. Il problema, appunto come dici tu, è Lecter. Quell'attore non ci calza proprio. Già ha la faccia tirata e la bocca che pare gonfiata, non si può vedere. Il modo di recitare, poi, anche se non è un attore incapace, non combacia con l'immagine che abbiamo di Hannibal. Capisco che sia difficile, se non impossibile, eguagliare l'interpretazione di Hopkins, ma qui hanno proprio fatto un buco nell'acqua.
    Sto seguendo anche Bates Motel. Non capisco se mi piace o no. Forse la cosa che mi fa storcere il naso, di quello, è che sia ambientato ai giorni nostri.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ora c'ho ancora troppe cose da recuperare magari in futuro, lo lascio finire poi lo vedo :)

      Elimina
  15. Hai visto il finale? Dai non è stato cosi malaccio :)

    RispondiElimina
  16. Commento in ritardissimo ;)
    Sono d'accordo con la tua recensione. Io sono andata un po' più avanti di te (fino alla quarta o quinta puntata) ma non ho motivi per proseguire. Concordo con chi dice che non è una serie fatta male ma riflettendoci: quale serie ormai può dirsi fatta male? C'è una cura nel casting, nella sceneggiatura, nella fotografia, nella trama ecc, che fino agli anni '90 ci sognavamo. In quel periodo Tv= sinonimo di prodotto commerciale/scadente (se paragonato al grande schermo). Oggi non è più così e tanti grandi attori si prestano al piccolo schermo.

    Hannibal avrebbe del potenziale ma non mi sembra l'abbia sfruttato appieno. L'ambizione era di creare una thriller-psicologico confezionato in maniera raffinata (un po' come i piatti che prepara il Dr. Lecter). Ma non basta aggiornare la figura di Hannibal come se fosse un dandy dei giorni nostri, o affiancargli un co-protagonista dal viso angelico ma dalla psicologia disturbata per rendere il prodotto "appetibile" (scusate il rimando macabro). La noia fa capolino ad ogni angolo (un po' come i cervi che appaiono a Will) e l'empatia non scatta con nessun personaggio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi commentare anche a distanza di un anno mica c'ho fretta ihihih :) Mia bellissima lu, tu c'hai sempre ragione e descrivi tutto alla perfezione. Concordo, io ho pensato questo (la seconda parte) già dal pilot tu sei stata temeraria :) Riguardo anche a "serie fatte male" c'hai perfettamente ragione. Oddio un esempio ce l'avrei----> Da Vinci's Demons. E' osceno pure per come è fatto. Però ora ci sono le possibilità per fare casting ben mirati. Non so, io continuo a sentire commenti entusiasti di sto Hannibal ma a me proprio non ha convinto e non ho alcuna voglia di riprenderlo.

      Elimina
  17. Non ho visto Da Vinci's Demons ma dalle foto e dal trailer sembra una roba di un kitsh allucinante (stile Xena la principessa guerriera)... Anch'io sento parlare sempre bene di Hannibal e posso capire che si sia chi lo veda e lo apprezzi ma l'entusiasmo no, quello non lo comprendo. XD
    Devo dire però che i fan dello show su Tumblr creano delle cose di un humor nero estremo che sono fantastiche. Dovrebbero ingaggiare loro come sceneggiatori, ;)
    http://cdn0.dailydot.com/uploaded/images/original/2013/5/29/hannbeer.png
    http://25.media.tumblr.com/b44c58d0c007532ae02e325b075b1c89/tumblr_mnj6jrT8KS1rxftfko1_400.jpg

    RispondiElimina
  18. Se non hai visto nulla di Mikkelsen ti suggerisco Il Sospetto (in originale The Hunt), film che mi ha fatto innamorare dell'attore. E unica ragione per cui non ho ancora buttato Hannibal nel cestino.

    RispondiElimina
  19. @Pler: Ah ecco non lo conosco sto film, dovrò recuperarlo. Ma Hannibal no, ormai ne è passata di acqua sotto i ponti :) Benvenuto qui dentro!

    RispondiElimina
  20. Ciao Violet! Trovo il tuo blog molto interessante, però mi sono soffermata a leggere questo post in quanto ho iniziato a guardare questa serie pochi giorni fa, sono arrivata alla puntata n°4.
    Sono d'accordo con te, il pilot lascia aperte molte domande (specifico che non ho letto i libri per cui mi limito al mio commento sulla serie). Subito non capivo il ruolo di Will perchè c'erano questo continui flash, poi ho capito che è una specie di "Patrick Jane" il protagonista di The Mentalist. Però, a dirti la verità, la serie si fa interessante dal terzo episodio. Magari non è Dexter, che ahimè anche quello mi ha delusa con il finale della serie, ma secondo me, Hannibal merita la visione!

    PS. mi sono aggiunta ai lettori del tuo blog, e mi farebbe piacere se tu passasi anche da me.
    http://gmyrandomlife.blogspot.it/

    Baci,
    Gabriélle

    RispondiElimina
  21. Avendo visto tutti i capitoli e leggendo i romanzi di Thomas Harris devo dire invece che una serie televisiva su Hannibal non avrebbero potuto farla meglio!
    Le puntate sono accattivanti, poche delle quali non portano avanti la trama; lugubri, macabre, come dovrebbero essere! Dialoghi sofisticati, che si soffermano spesso sulla psichiatria e sulle malattie mentali, sedute psichiatriche tra tra due malati di mente, scavando nell'inconscio dell'uno o dell'altro. Un Hannibal, che come personaggio, è molto più intelligente, sicuro di se e altezzoso rispetto alla controparte cinematografica ( con questo non dico che Mads Mikkelsen reciti meglio di Hopkins, ma azzo se è bravo...).
    Adesso sto seguendo con il fiato sospeso la seconda stagione, ma voglio sapere quanti di voi, negli ultimi due minuti dell'ultima puntata della prima stagione, vedendo quella scena e sentendo quella musica, non abbia avuto pelle d'oca e brividi lungo la schiena con un mezzo sorriso stampato in faccia...!!

    RispondiElimina
  22. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Follow by Email